Ho già più di una volta
tentato di spiegarti quanto
pensavo fosse abbastanza chiaro
e del mio modo di vedere le cose
con il quale devi fare i conti
e che è ben aderente alla realtà oggettiva…

Il percorso di un tempo che ha osservato
una vicinanza, la nostra,
per certi versi malintesa
prevaricata
talvolta moltiplicata
…troppo enfatizzata

Ma…

Questa ‘storia’…è irrimediabilmente
finita…
devi solo rendertene conto…
…riconoscerlo.
Che tu non l’abbia ancora compreso,
questo non cambia le cose
ritengo che tu debba pur sbrigarti
ad accettare questo dato di fatto
perchè continuare ad illuderti
ti impedisce
di pensare ad altro…
alla tua vita.
Così quando sostieni
che io agirei senza esserne convinto…
eppure tu mi conosci e sai
quanto sono importanti per me
le convinzioni…delle mie dico…

La caparbietà ha i suoi lati positivi
quando non lede il rispetto di chi
quella fine l’ha vissuta
e accettata ormai da tempo.

Continuare imperterriti
per un sentiero senza uscita né sbocchi
riveste il carattere della stupidità…
sotto alcuni aspetti
questa continua presenza
invasiva da parte tua…
pur considerando il sentimento
che tu possa ancora provare
sta oltrepassando tutti i limiti
della mia sopportazione.
Non voglio essere costretto
a muovermi in un modo
che non mi piacerebbe…

Ti ho lasciato l’utilizzo del mio spazio
per ciò che inizialmente
poteva essere sfogo…
ma che si è trasformato
in offesa…
verso chi è discretamente transitato qui…
o verso chi non la vede in maniera uguale
soprattutto non considerando
che questo non è mai stato
il tuo spazio e quindi
hai approfittato sin troppo
della possibilità che
ti è stata data.

Ho permesso quindi,
così facendo…
che si pensasse
che ti lasciassi fare e disfare…
autorizzandoti a…tutto
mentre non è stato così
e gli accordi presi e le tue
svariate promesse fatte
sono state puntualmente
disattese.

Hai prevaricato dei limiti…
quelli della discrezionalità
ed ora le scuse non bastano più.
Non sono più sufficienti.
Non sono richieste.

Come vedi non c’è alcun nome
che identifichi la persona
alla quale mi sto riferendo
…cioè te…
pur essendo chiaro
quanto queste parole
ti si cuciano addosso.
In alcuni casi non c’è bisogno
di specificarlo…il nome
come non c’è alcun bisogno
di dare un’ulteriore peso alla parola
……Basta……..
che ti rinnovo stasera.
E’ il momento di finirla!
E questa volta per davvero!
Ti ho lasciato fare sin troppo.
Ne ho a sufficienza.

Scrivere in modo pubblico
per quanto non mi si confaccia
in questi termini
risponde al tuo modo di
pubblicare ogni cosa
senza mai aver pensato
quanto avresti potuto offendere
soprattutto persone amiche
che non hanno avuto altra
‘responsabilità’… che l’essermi amiche.
Se… quindi sei stata capace di
urtare contro …senza remore…
utilizza quella stessa assenza…di remore
per smetterla esattamente qui.

E qui ti chiedo
di non contattarmi in alcun modo
nessuno escluso.

Se vorrai, cosa che credo farai,
avendone il diritto…
e risponderai…
non lo farai in questo spazio
potrai farlo da te o dovunque vorrai..
ma non in questo spazio o
in quelli che appartengono a me.

Non imposterò a causa tua
la moderazione dei commenti…
ma già da ora sia chiaro…
non appena mi accorgerò…
cancellerò ogni tuo commento da me.

Mi vedo costretto ad agire in questo modo
è chiaro che non sono arrivato
qui….per caso.

Ti lascio un saluto
e sinceramente ti auguro ogni bene…

.

.

.

.

.

.

.

.